Bosconero

Uccise pensionato, ergastolo a donna

La corte d'Assise di Torino ha condannato all'ergastolo, con isolamento diurno per tre mesi, Egle Chiappin, 54 anni, accusata di aver ucciso con un tirapugni il 70enne pensionato Giovanni Battista Boggio. L'uomo era stato massacrato nella notte tra il 15 e il 16 ottobre 2015 nel suo appartamento, al piano rialzato di uno stabile Atc in via Forlì, a Torino. L'imputata aveva parlato di un tentativo di rapina e aveva ammesso di essere stata presente all'aggressione. Secondo la sua versione, però, ad ammazzare Boggio era stato un complice. La pm Laura Ruffino, invece, ha sostenuto che la Chiappin fosse l'unica responsabile del delitto e ha chiesto la trasmissione degli atti in Procura per calunnia. "Negare anche solo le attenuanti generiche per evitare l'ergastolo a un soggetto del genere mi lascia senza parole", commenta il difensore della donna, l'avvocato Antonio Foti. "Aspettiamo di leggere le motivazioni. C'è l'appello e la Cassazione".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie